I timidi

Sono uno di quelli che arrossisce spesso, conosco bene l’imbarazzo. Parlo velocemente, a volte, per coprire la mia timidezza. Parlo, parlo in classe, perché sono timido. Sembra una contraddizione, ma non lo è. Mi piacciono i timidi. I timidi possiedono il mondo. Mi piacciono quelli che parlano piano. Io parlo piano, perché non ho bisogno di urlare. Io non urlo quasi mai nemmeno a scuola. 

A scuola c’è un ragazzino di seconda media. MVZ, che hai i capelli castani chiari a caschetto e gli occhialini rotondi. è uno dei più bravi della classe, fa tanto sport. è intelligente, non è un secchione. è timido, parla a voce bassa. quando lo si chiama ad intervenire, è sempre preparato. è educato, maturo, puntuale. Ho parlato con sua madre giovedì: mi ha detto, mio figlio si specchia in lei.

E io vorrei che un ragazzino così fosse mio figlio. 

P.S. La suora inquietante ha di nuovo l’influenza e il mal di schiena. Quest’anno si ammala spessissimo. Mangia poco. Mah, speriamo si riprenda, così, potrò raccontarne le gesta, qualche volta insultarla. 

P.S. Il 30 Marzo dovrebbe finire il mio incarico, ma potrebbe continuare. Mah…

Annunci

2 comments

  1. Anche a me piacciono i timidi e lo ripeto sempre alle madri che si preoccupano di questa caratteristica dei loro figli. In un mondo dove tutti urlano, i timidi sono una presenza discreta e soave.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...