Mese: giugno 2014

DOPPIO PESO ALL’ITALIANA (Antonio Padellaro).

rubo, ringraziando Triskel182. Non aggiungo altro ad un articolo perfetto.

Triskel182

Perché a Matteo Renzi viene perdonato tutto ciò che non è stato perdonato a Silvio Berlusconi?Brevepromemoria.Nelfamigerato ventennio, più volte gli scherani del sultano di Arcore provarono a liberarsi delle intercettazioni telefoniche e ambientali comprovanti i loro traffici. Con la scusa della privacy da difendere, minacciarono la chiusura dei giornali che avessero pubblicato quei verbali e altri sfracelli. Si coniò giustamente il termine “bavaglio”, si organizzarono piazze ricolme di sdegno e gli strilli fecero tremare le vetrate del Quirinale e di Palazzo Chigi. Non se ne parlò più. L’altroieri, dagli uffici del ministro Orlando è stata fatta filtrare una riforma della giustizia riguardante anche la (non) pubblicazione delle intercettazioni per vedere l’effetto che faceva.

View original post 223 altre parole

Felini

Felini

Mio gatto, gatto bello, vieni qui sul mio cuore
D’amante – gli artigli trattieni
E lascia ch’io m’immerga dentro le tue pupille
Dove il metallo all’agata si mischia.

Quando a te senza fretta lisciano le mie dita
La testa e l’elastica schiena
E la mano s’inebria di piacere palpando
Il tuo elettrico corpo

Con la mente rivedo la mia donna. Il suo sguardo
Simile al tuo, animale delizioso,
Freddo e profondo, e un dardo che ferisce e affonda

E dai piedi alla testa un’aria fine,
Un rischioso profumo
Ondeggiano sulle sue membra brune (3)

LI. Il gatto, 1857 1^ edizione de I fiori del male

(3) Viens, mon beau chat, sur mon coeur amoureux;
Retiens les griffes de ta patte,
Et laisse-moi plonger dans tes beaux yeux,
Mêlés de métal et d’agate.
Lorsque mes doigts caressent à loisir
Ta tête et ton dos élastique,
Et que ma main s’enivre du plaisir
De palper ton corps électrique,
Je vois ma femme en esprit. Son regard,
Comme le tien, aimable bête
Profond et froid, coupe et fend comme un dard,
Et, des pieds jusques à la tête,
Un air subtil, un dangereux parfum
Nagent autour de son corps brun.

ma la bellezza resiste

ma la bellezza resiste

ho avuto una giornata del cacchio, polemizzando con dei figli di ndrocchia, che si inventano scuse per non pagarmi. Ma la bellezza resiste. Lo so che è un luogo comune, lo so che forse sono troppo ingenuo, però mi basta la visione di questi luoghi per stare un po’ meglio. Questa visione mi cura l’anima.