luci

il viaggio continua

il sole, il colore e un po’ di cielo in una giornata di aprile. Una passeggiata per digerire un abbondante e ottimo pranzo e tornare al lavoro, al colloquio con i genitori.

senso

il dolore lancinante che provo ai piedi ha un senso. ora queste strade, queste luci, questi volti, queste pietre sono miei. nessuno mi potra’ mai rubare questa ricchezza. L’amore e’ anche amore per questi palazzi, l’amore e’ tutto e e’ ovunque. ora riesco a sentirmi in comunanza di amorosi sensi con questa citta’. mi sento un po’ in estasi mistica.