curiosità

sempre straniero, sempre a casa

Sono una persona che ha viaggiato abbastanza, sono legatissimo alle mie radici. Parlo il dialetto della mia città, parlo 4 lingue e ne capisco molte altre. Conosco a memoria le strade della mia città, ne adoro le tradizioni. Adoro le tradizioni dei luoghi che conosco. Adoro viaggiare, per i monumenti, i locali notturni, per i negozi, la storia, per ascoltare i dialoghi in metropolitana o nei negozi e osservare compiaciuto e/o inorridito le scritte sui muri. Adoro sbirciare i messaggini sul cellulare mentre sono in metro. Quest’anno non potrò capire tutto, ho prenotato un viaggio in Giappone. Per la prima volta attraverserò quasi tutto il mondo. Mi sentirò un po’ come il protagonista di Lost in translation. Qualcuno dovrà tradurre per me, sembra incredibile. Però conoscerò a memoria le strade, e i locali, e i monumenti. Sempre straniero, sempre a casa.

P.S. Mi sento sempre straniero, sempre a casa. Anche a scuola.

Scopri quanto è diffuso il tuo cognome!

ribloggo questa curiosità

Italia, io ci sono.

Gli studi demografici in tema di immigrazione richiedono anni di studio da parte di grandi gruppi di lavoro che analizzano una enorme mole di dati. Non a caso questi studi sono portati avanti da enti di ricerca molto grandi, come ad esempio l’ente pubblico ISTAT. Tuttavia, senza essere esperti di araldica esiste un modo per tracciare la diffusione dei lontani “consanguinei” in tutta italia e persino negli USA.

http://www.gens.info/lib/cog/maps/cognomi/M/MARINI.gifCome è possibile tutto ciò? Ci sono persone che analizzano il DNA di milioni di persone? No, attraverso registri e altri metodi di catalogazione, il sito Gens.info ci mostra la diffusione del nostro cognome nel belpaese a negli USA semplicemente inserendolo in una barra di ricerca. Il risultato è una mappa che presenta circonferenze di varia dimensione: più grande è il circonferenza e maggiore è la concentrazione di persone con lo stesso cognome in quell’area in particolare.

I vari Rossi, Bianchi

View original post 58 altre parole