albergo

amico invadente e simpatico 78/ botte di c…

tanti anni fa ero in Russia, a Leningrado. Perdo l’aereo a causa del troppo traffico e debbo trovare un albergo per la notte. Cerca cerca e, dopo qualche tentativo, ne trovo uno. Pago con la carta di credito, vado in camera. è tutto carino, si mangia pure bene e il prezzo è modesto. torno in Italia. qualche settimana dopo controllo l’estratto conto della carta di credito e mi accorgo che non mi avevano addebitato il pernottamento, non so la colpa di chi fosse. ho provato a contattarli, ma nessuno mi ha risposto. vabbè. si faranno vivi loro, penso. scomparsi.

quest’anno vado in Giappone e prendo il taxi, all’arrivo a Tokio. arriviamo all’albergo, do la carta di credito, il taxista la passa nel pos, me la restituisce e mi saluta. mi ha addebitato un’ora di corsa in taxi? neanche un minuto,…