POESIA DA MANGIARE- Mauro Sambi ci ha inviato un amabile Ripellino

Ribloggo volentieri

CARTESENSIBILI

t. dylan moore

T. Dylan Moore2.

.

Che sogna un pasticcere solitario,
mentre passeggia mogio mogio lungo il mare?
Ciambelle di arcani velieri, barchette di zucchero,
onde-spumoni, fluttuanti biancomangiare,
dune croccanti, torroni di cabine,
berlingozzi di nuvole, búccheri,
mele stregate con mascherine,
piogge di alchèrmes, obese torte floreali,
scappate dai banchi della fiera di Heist,
omùncoli frolli dal pancino di miele,
chiòcciole di marzapane, capanni-pastiere,
alte maree di Stella Artois e di vino,
spiagge di bericuòcoli e di fanfrelicchi. Peccato
che tutto ciò vada al volgo famèlico,
alle ingrate mandíbole domenicali,
perché lui, poverino,
ha lo stomaco un po’ ridondante e sdegnato.

da Sinfonietta di A. M. Ripellino

.

t. dylan moore

T. Dylan Moore3.

Amo la mela,
la gelida mela, l’angelica
mela compatta,
che mordi con la boccuccia azzeccosa,
la pingue povera mela,
che sotto i tuoi denti si sgrétola,
creta di frane e di tane giallastre,
che si assottiglia e si strugge,

View original post 22 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...